BEGONIAFORUM.COM


Unisciti al forum, è facile e veloce

BEGONIAFORUM.COM
BEGONIAFORUM.COM
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» bertinii
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptySab Feb 09, 2013 7:14 am Da ian7771

» begonia sikkimmiensis/ U614
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyVen Feb 08, 2013 8:02 pm Da FLAVI

» la mia Begonia odorata 'Apple Blush'
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyVen Feb 08, 2013 6:31 pm Da FLAVI

» irene nuss
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyVen Feb 08, 2013 5:38 pm Da FLAVI

» BEGONIE DENTRO O FUORI ??????
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyVen Feb 08, 2013 4:28 pm Da ian7771

» i pelargoni di Marta
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyGio Feb 07, 2013 6:24 pm Da Grazia Lembo

» Venditori pelargoni su Ebay
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyGio Feb 07, 2013 5:49 pm Da Grazia Lembo

» i primi fiori primaverili...
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyMer Feb 06, 2013 7:18 pm Da romitta

» ...anche le mie (2)
LE BEGONIE RIZOMATOSE EmptyDom Feb 03, 2013 9:59 am Da Priscilla

Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Febbraio 2023
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     

Calendario Calendario

Partner
creare un forum

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



LE BEGONIE RIZOMATOSE

Andare in basso

LE BEGONIE RIZOMATOSE Empty LE BEGONIE RIZOMATOSE

Messaggio  FLAVI Lun Nov 21, 2011 2:15 pm

BEGONIE RIZOMATOSE

Presentano fusti rizomatosi striscianti e foglie molto decorative. Sono coltivate per la bellezza del fogliame, essendo i fiori poco numerosi e di scarso interesse decorativo.

Begonia boweri:
originaria del Messico, presenta foglie lanuginose verdi scuro, orlate di marrone. I fiori sono piccoli (1 cm di larghezza) e di colore bianco o rosa pallido. La varietà “Tiger” ha le foglie di colore verde brillante ticchiolate di bianco-grigio e fiori piccoli e rosa.

Begonia “Cleopatra”:
è stata ottenuta dall’incrocio di due varietà (Maphil x Black Beauty) la prima delle quali discende dalla B. boweri. Presenta rizomi striscianti sul terreno ed eretti all’apice. In vaso, raggiunto il bordo, tendono a diventare ricadenti, se non sorretti da appositi sostegni. Le foglie presentano la lamina vellutata, palmata, obliqua e irregolarmente lobata di colore verde più o meno chiaro screziato di bruno o totalmente bronzato. Richiede una luce diffusa, ma buona e una temperatura invernale minima non inferiore a 13-16°C. L’umidità ambientale dovrebbe essere alta, tenendo però presente che le spruzzature rischiano di macchiare le foglie, e le innaffiature dovrebbero essere frequenti in estate e ridotte in inverno, evitando sempre ristagni di acqua sotto al vaso.

Begonia daedalea:
originaria del Messico, presenta foglie verdi con nervature mogano. Produce fiori bianchi sfumati di rosa. Rimane di dimensioni contenute (30 cm).

Begonia x feastii:
piccola begonia (20 cm di altezza) coltivata per le foglie che presentano la pagina superiore verde e quella inferiore porpora e sono orlate di lunghi petali bianchi. I fiori sono rosa pallido. La varietà più coltivata è la “Bunchii” che presenta i margini delle foglie increspati.

Begonia manicata:
specie più alta delle precedenti (circa 50 cm) che presenta foglie verdi bordate di rosso e con peli rossi sulla pagina inferiore. I fiori sono di colore rosa e riuniti in pannocchie ramificate.

Begonia masoniana:
introdotta in Inghilterra da Singapore, si pensa sia originaria dell’Indonesia o della Malacca. Raggiunge altezze modeste (20 cm) e fiorisce molto raramente. Presenta rizomi striscianti sul terreno dai quali si ergono picciuoli rossastri e ricoperti di peluria che portano foglie di colore verde brillante arrotondate che sulla pagina superiore risultano ricoperte di rilievi al centro dei quali si erge un corto pelo rosso. Dal centro della lamina e lungo le venature principali si diparte un disegno di color porpora che non raggiunge i bordi della foglia e che ricorda la forma di una croce. In serra la pianta riesce a produrre alte infiorescenze che portano numerosi fiorellini bianco-verdastri. Necessita di una temperatura invernale non inferiore a 16°C e luce buona e diffusa, con esclusione assoluta del sole diretto. Le annaffiature dovranno essere regolari in estate e ridotte in inverno. Questa specie di begonie richiede un’umidità ambientale discretamente elevata.

Begonia rex e B. rex x cultorum:
è la più nota del gruppo delle begonie rizomatose. La specie tipo, originaria dell’Annam, ha dato origine a una numerosa serie di varietà coltivate per la bellezza del fogliame. Sono tutte piante con rizoma strisciante sul suolo o solo brevemente eretto e foglie acuminate, fortemente oblique, più o meno dentate, lobate o frastagliate con la pagina superiore variegata nei più diversi toni del verde, rosa, rosso, argento. I fiori compaiono raramente e sono di colore rosa.

Tecnica colturale delle Begonie rizomatose
Tutte le begonie rizomatose possono essere coltivate in serra o in appartamento. Non tollerano le basse temperature (mai sotto ai 13°C) e i vasi vanno posti in luoghi luminosi e al riparo dai raggi diretti del sole. Le innaffiature regolare d’estate dovranno essere rare durante l' inverno, quando i vasi andranno posti in un ambiente fresco. Le piante devono essere rinvasate ogni anno in aprile. Durante il ciclo vegetativo (primavera-estate) sarà bene somministrare concime liquido ogni quindici giorni.

Moltiplicazione delle Begonie rizomatose
Si possono riprodurre per seme (come descritto per le begonie tuberose) o moltiplicare per divisione del rizoma o per talea di foglia (metodo più diffuso). Le foglie da usare devono essere prelevate, munite di picciolo, in maggio-giugno. Si praticano delle incisioni sulle venature principali della foglia e la si pone, con la pagina superiore rivolta in alto, a contatto con una miscela, tenuta sempre umida, di sabbia e torba in parti uguali. In corrispondenza delle incisioni si formeranno le nuove piantine, che dovranno essere staccate, con una porzione della foglia madre, e piantate, non appena si svilupperà la terza, quarta fogliolina. Un altro metodo per praticare talea di foglia consiste nel tagliare la foglia madre in porzioni quadrangolari che verranno messe a radicare sullo stesso substrato umido. Bisogna fare attenzione che ogni porzione presenti una vena importante. La temperatura ideale si aggira intorno ai 24°C.

(fonte:http://www.agraria.org/piantedavaso/begonia.htm)
FLAVI
FLAVI
utente super qualificato
utente super qualificato

Messaggi : 3065
Data d'iscrizione : 12.11.11
Età : 48
Località : sardegna

https://begoniaforum.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.